Eroica

...Un’operazione originale e diversa per decontestualizzare la scultura e renderla site-specific nella pittura: Fissore inquadra dettagli scultorei con focus fotografici dalle angolazioni mai casuali; rigorosamente di spalle, come i protagonisti sublimati dal romantico Caspar David Freidrich, sono immortalati frammenti di statue che dimenticano il pallore asettico della materia marmorea per colorarsi di acrilici primari, rossi e blu, accesi da contrappunti polarizzati di gialli e verdi. Una mano decisa, che insegue tecnicamente le orme dell’iperrealismo di stampo americano (i ritratti di Chuck Close e i paesaggi di Richard Estes) meno radicale e più interiorizzato. Il ciclo degli “eroi” contiene gli elementi stilistici della precedenti serie di dipinti che hanno reso Fissore un raro esempio qualitativo di pittura iperrealista a Torino: quella di ispirazione fotografica (di Pic-Nic, Ricognizione, Opposizione, Cabina telefonica), il rapporto tra la figura e il contesto (nei paesaggi del ciclo dei Green), l’astrazione derivata da un impatto relazionale con il soggetto (come nei Mari) e quell’intimità specchiata nei cromatismi velati delle Video pitture. Decontestualizzando il modello iconico, scultoreo, Fissore arriva al ritratto pittorico, molto più reale, che supera il principio celebrativo del monumento: l’operazione riesce a vincere l’anacronismo del genere, la tradizione accademica del realismo di stampo sociale e politico, dei soggetti, così in voga nell’Ottocento con intenti di encomio e forma. Ci riesce, perché ridimensiona i personaggi-eroi, in sagome senza volto, controluce, inquadrature di dettagli di mano, uomini prima che martiri, di spalle. Un’antologia di nomi noti, o ignoti, che vale il pittore preferisce innanzitutto ricordare prima ancora che celebrare.

Luca Beatrice, 2011

Cavour, acrilico su tela 73x51 Santorre di Santarosa, acrilico su tela 100x150 Anita Garibaldi, Roma 2011, acrilico su tela cm150x100 Cesare Balbo, acrilico su tela 73x51 Giuseppe Mazzini, acrilico su tela 120x130 Eroe ignoto, acrilico su tela Santorre di Santarosa, 2007, acrilico su tela cm51x75 Massimo D'Azeglio, acrilico su tela 80x80 Guglielmo Pepe acrilico su tela 180x100

Torna indietro